Come scegliere il vino al ristorante

Prima di tutto Fatevi consigliare da Noi!!

A meno che siate esperti di vino e a vostro perfetto agio nel fare la scelta da soli, è assolutamente nel vostro interesse farvi consigliare. A una condizione, però: dovete dare le informazioni giuste. Pensate a ordinare il vino al ristorante come a una visita dal medico: dovete comunicare i sintomi in modo sufficientemente dettagliato per ottenere la diagnosi corretta. È qualcosa che può anche mettere soggezione in un ristorante, quindi ho ridotto le complessità a pochi punti essenziali.

Per molti ordinare il vino al ristorante è un po’ come giocare a freccette a occhi chiusi: non abbiamo grandi pretese e spesso ci accontentiamo di colpire qualsiasi parte del bersaglio. Magari puntiamo anche a scegliere un vino molto buono (cercando allo stesso tempo di non fare una brutta figura), ma come possiamo aspettarci di fare sempre centro se andiamo alla cieca?

Abbinamenti vini/piatti Di solito si guarda prima la carta dei vini, ma se volete essere scrupolosi è meglio scegliere le portate prima di ordinare il vino. C’è una piccola lista di alimenti “ad alto rischio” in questo senso (sopratutto quelli particolarmente dolci, amari e/o piccanti) che possono rovinare completamente il gusto del vino. Se state pensando di ordinare uno di questi piatti “ad alto rischio” chiedete consiglio al cameriere in modo da scegliere un vino appropriato. Detto questo, molti al ristorante rischiano di fissarsi fin troppo sugli abbinamenti tra cibo e vino, fino al punto da privarsi dei loro vini preferiti, quindi se non siete nella zona “ad alto rischio” ordinate pure quello che vi piace.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + venti =